HOME CHI SIAMO STATO DELL’AMBIENTE I “CASI” DIDATTICA LINK NEWS

"Caso Caffaro 2010" 

Il commissario liquidatore mette in vendita la Caffaro

Ennesimo annuncio: la bonifica partirà! Ma quando?

Archiviata l'indagine penale della Procura

Il 5 giungo 2010  viene pubblicato il bando per la vendita della Caffaro di Brescia:sempre più precaria la sorte futura dello stabilimento e soprattutto della bonifica del sito, problema che sembra da tutti ignorato (Caffaroinvendita.pdf).
Sempre a giugno da Roma giunge l'ennesimo annuncio che la bonifica inizierà. Ma quando e con quali risorse? (CaffaroBonificaGdB2010.pdf). Nel frattempo il responsabile della Ditta che aveva avviato la bonifica viene arrestato per smaltimento illecito di rifiuti (CaffaroBonificaArresto.pdf).
Su un binario morto sembra giunta infine l'indagine penale della Magistratura: il Gip ha deciso, infatti, l'archiviazione, anche se suggerisce nuovi filoni di inchiesta (CaffaroArchiviazione2010.pdf).   


A Seveso la diossina provoca tumori
a Brescia invece è innocua

A Seveso, recenti indagini hanno evidenziato un eccesso di tumori (leucemie e linfomi) fra gli abitanti colpiti dalla nube di diossina nel 1976  (TumoriDiossineSevesoCorriere.pdfTumoriDiossineSeveso.pdf)
A Brescia, invece, l'Asl locale continua ad accreditare che la diossina risulti del tutto innocua ai cittadini della zona Caffaro che presentano livelli di contaminazione nel sangue da record assoluto.  

Sempre più grave l’inquinamento della falda

A piccoli passi parte (forse) la bonifica

 

La recente Conferenza dei servizi decisoria, approvata con decreto il 4 agosto 2010 dal Ministero dell’Ambiente, ha di nuovo riproposto il tema gravissimo della falda sottostante la Caffaro rilevando “la non tenuta della barriera idraulica adottata” per cui continua la dispersione degli inquinanti, minacciando anche la falda profonda.(CaffaroFalda2010.pdf). A ciò si deve aggiungere, poco più a sud della Caffaro, un’acuta contaminazione della falda da Cromo VI (FaldaCromoVI.pdf), con concentrazioni di decine di migliaia di volte superiori ai limiti di legge, addebitabile ad un’azienda galvanica, Baratti di Eredi Inselvini Srl (FaldaCromoVIBaratti.pdf).

Nuovo ennesimo annuncio che la bonifica dei suoli inizierebbe in alcuni giardini adiacenti istituti scolastici. Che sia la volta buona? (CaffaroBonificaGdB2010B.pdf).

Da segnalare infine un’inchiesta di Exit de "La7", veramente ben fatta, che tra l’altro si occupa del sito Caffaro: www.la7.tv/richplayer/index.html?assetid=50178961