HOME CHI SIAMO STATO DELL’AMBIENTE I “CASI” DIDATTICA LINK NEWS

Didattica

L'educazione ambientale a Brescia non sembra godere della dovuta attenzione. Di fatto, spesso, si è delegato all'Asm il compito di gestire gli interventi nelle scuole, incuranti dell'evidente conflitto di interessi di una società privatizzata, interessata agli utili, che per di più gestisce impianti a forte impatto ambientale.

Eppure nel 2000, dalla nuova Amministrazione comunale  con un Assessore all'Ecologia proveniente dal mondo ambientalista, ci si attendeva una svolta: in effetti fu presentato un progetto organico di educazione ambientale (EducazioneAmbientaleProgetto.pdf), ma poi non se ne fece nulla.

I PROGETTI

L'elaborazione prodotta insieme ad altri (AcomeAmbiente.pdf) e l'esperienza maturata in anni di lavoro nella scuola, dalla primaria alle superiori, ci permettono di proporre alcuni progetti di educazione ambientale su tematiche di grande rilevanza, radicate nella realtà locale:

·              La risorsa “acqua” e il territorio bresciano. Un percorso alla riscoperta delle radici della vita (ProgettoAcqua.pdf)  

·              I rifiuti. Un problema che la Natura ci può insegnare a risolvere (ProgettoRifiuti.pdf) (RifiutiFilastrocche.pdf)              

.   L’automobile dalla “culla” alla “bara”. Un percorso dentro la siderurgia bresciana (ProgettoAutoSiderurgia.pdf)

·              Il «caso Caffaro»: un disastro ambientale annunciato. Un percorso alla scoperta dell’ambiguità della tecnologia (ProgettoCaffaro.pdf)

·              Sostenibilità dell'energia. Dagli attuali sprechi all'uso di nuove fonti per un futuro durevole (ProgettoEnergia.pdf)

·              Lo stato dell'ambiente in provincia di Brescia. Un percorso attraverso le criticità ecologiche locali per un futuro sostenibile  (ProgettoAmbienteBrescia.pdf)

·              Tornare alla Natura per essere felici… Percorso didattico di educazione ambientale per la scuola primaria (ProgettoPrimaria.pdf

.    ... e in mezzo scorre il fiume. Progetto informativo culturale per i bresciani alla riscoperta del fiume Mella. (ProgettoFiumeMella.pdf)

  •  Clima impazzito. Capire per agire. Progetto destinato agli alunni delle scuole secondarie per riflettere sulle cause dei cambiamenti climatici, sui loro effetti e sulle buone pratiche per contrastali  (ProgettoClimaImpazzito.pdf).                                                                                
  • Naturalmentesport, un significativo progetto, proposto nelle scuole di Castenedolo, che abbina l'educazione ambientale con la sana pratica sportiva (EducazioneAmbientaleSportCastenedolo2016.pdf).                                         
  •  Ambiente e sostenibilità,  un importante corso di aggiornamento per gli insegnanti sui temi, caldissimi per Brescia, dell'inquinamento e delle alternative possibili, anno 2016-2017. (CorsoAmbienteInsegnantiProgramma.pdf; CorsoAmbienteInsegnantiLocandina.pdf)                                                                                                                                        


LE ESPERIENZE REALIZZATE


Riportiamo, infine, i risultati di alcune esperienze realizzate  nel corso degli anni e che ci sembrano particolarmente significative

 

SCUOLA DELL'INFANZIA

 

Nella scuola dell’infanzia “G. Rodari” di Bovezzo, i bambini più grandi hanno realizzato l’ECO – OCA, un gigantesco ed educativo Gioco dell’Oca ecologico.
Il tutto preceduto varie attività didattiche:
- ricerca di comportamenti corretti o scorretti nei confronti dell’ambiente
- lettura e commento di libri
- visione e commento di brevi cartoni animati inerenti tematiche ecologiche
- produzione di pannelli con il collage che illustrano i comportamenti virtuosi
L’argomento, non semplice da trattare, ha tuttavia coinvolto i bambini ed in breve la maggior parte di loro ha compreso il significato di termini inizialmente sconosciuti come: pannelli solari, pale eoliche, inquinamento, raccolta differenziata, risparmio energetico.
L’opera finale, l’ “ECO-OCA”, è stata esposta con gli elaborati delle altre scuole presso il sito museale di Santa Maria degli Angeli (Convento) di Gardone V.T. e si è aggiudicata il primo premio di 400
€, nel concorso artistico indetto dalla Comunità Montana di Valle Trompia,  Ritorno alla terra. Energia pulita e rinnovabile: il futuro è gia qui?  (EducazioneAmbientaleInfanzia.pdf)

  

 

SCUOLA PRIMARIA

 

Alla scuola primaria “Boifava” di Caionvico a Brescia il percorso di educazione ambientale  ha impegnato tutte le classi, nell’anno scolastico 2009-2010, coinvolgendo alunni, genitori, insegnanti e dirigente scolastico. I risultati, nel complesso positivi, ne fanno un’esperienza esemplare (EducazioneAmbientaleBoifava.pdf)

 

 

SCUOLA SECONDARIA

 

All’ITC “Abba-Ballini” di Brescia, la classe 2a H, nell’anno scolastico 2000-2001, ha attuato un percorso di educazione ambientale a partire dal fiume Mella, Acqua: una risorsa del territorio bresciano. Di particolare interesse il coinvolgimento interdisciplinare, solitamente di difficile realizzazione. (ProgettoAcquaEsperienza2001.pdf).

 

 

Sempre all’ITC “Abba-Ballini” di Brescia,  la classe 2a H, nell’anno scolastico 2006-2007,  ha compiuto un’escursione in montagna con pernottamento al Bivacco “Remedio” nella valle di Graticelle di Bovegno, di cui si riportano le impressioni degli alunni (EscursioneMontagna2007.pdf).