Dopo i crolli di Ischia, tutti contro l’abusivismo E che dire allora dell’inceneritore Asm, ora A2A?


[featured_image]
Scarica
Download is available until [expire_date]
  • Versione
  • Scarica 0
  • Dimensioni file 23.45 KB
  • Conteggio file 1
  • Data di Pubblicazione 28 Agosto 2017
  • Ultimo aggiornamento 30 Aprile 2023

Dopo i crolli di Ischia, tutti contro l’abusivismo E che dire allora dell’inceneritore Asm, ora A2A?

Dopo i crolli per il modesto terremoto di Ischia, l’Italia ha scoperto l’abusivismo, in particolare al Sud. Mai si sono udite parole più sante: Abusivismo, Delrio: ‘Immobili illegali vanno demoliti’, lo dice il ministro delle Infrastrutture intervenendo a un incontro del Meeting di Cl sul terremoto (http://www.ansa.it/sito/notizie/economia/2017/08/21/abusivismo-delrio-immobili-illegali-vanno-demoliti_d486741d-350b-4446-a172-ea45b0bbbf81.html).

I verità, in una trasmissione mirabile di In Onda, con Stefano Boeri, Sergio Rizzo e Salvatore Settis, (http://www.la7.it/in-onda/rivedila7/in-onda-25-08-2017-220407) tutti gli illustri e competenti ospiti hanno fatto notare che, se al Sud vi è stato un “abusivismo” selvaggio che operava in assenza di regolamenti edilizi, al Nord non è mancato un “abusivismo” legale che ha ancor più devastato il territorio con una cementificazione pervasiva, a suon di “varianti di comodo” dei Piani regolatori e di varie procedure di sostanziale condono, ancorché formalmente camuffato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *