Italia: la Commissione invia un ultimo avvertimento riguardo a possibili penalità per le discariche abusive e avvia una procedura concernente le acque reflue


[featured_image]
Scarica
Download is available until [expire_date]
  • Versione
  • Scarica 0
  • Dimensioni file 108.06 KB
  • Conteggio file 1
  • Data di Pubblicazione 25 Giugno 2009
  • Ultimo aggiornamento 6 Maggio 2023

Italia: la Commissione invia un ultimo avvertimento riguardo a possibili penalità per le discariche abusive e avvia una procedura concernente le acque reflue

La Commissione europea prosegue l’azione legale intrapresa nei confronti dell’Italia a causa di violazioni della normativa ambientale dell’UE con riguardo al trattamento dei rifiuti e delle acque reflue. Nella prima procedura, la Commissione ha deciso di inviare all’Italia l’ultimo avvertimento scritto concernente le penalità che potrebbero esserle comminate se non intraprenderà azioni tempestive per chiudere e bonificare migliaia di siti illegali e incontrollati di smaltimento dei rifiuti nell’intero paese.

Nel 2007 la Corte di giustizia delle Comunità europee ha condannato per tali siti l’Italia, che deve tuttavia ancora adottare le misure occorrenti per conformarsi alla sentenza. La seconda procedura si riferisce al mancato rispetto degli obblighi in materia di trattamento delle acque reflue.

Sono circa 500 i centri urbani che non possiedono un impianto di trattamento delle acque reflue conforme alle norme comunitarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *